Lo Squalo a Giovinazzo

A cura di Marina
Del 4 Feb, 2016

All’indomani del rientro in Italia dall’Argentina, reduce dal Tour de San Luis che rappresentava il suo debutto stagionale, Vincenzo Nibali è stato protagonista mercoledì 27 gennaio, in Puglia, di una giornata speciale.

In mattinata il siciliano ha inaugurato a Giovinazzo (Bari) il primo tratto della pista ciclabile a lui intitolata sul lungomare di Levante. Nel pomeriggio Nibali si è spostato a Tuglie (Lecce) dove ha tagliato il nastro a una scuola di ciclismo federale sempre in suo nome, accolto anche in questa circostanza da tantissimi giovani ciclisti. Poi il campione italiano è tornato a Giovinazzo, nell’Auditorium Don Tonino Bello, per far conoscere due associazioni benefiche a lui particolarmente care, “Amici di Edy” e la nostra “Marina Romoli Onlus”, che si occupano di raccogliere fondi a favore della ricerca.

«Mi spiace non aver potuto presenziare alla manifestazione, ma ci tengo a ringraziare gli organizzatori che l’hanno resa possibile e hanno pensato a noi. Voglio nominare in particolare Lillo De Rosa, il sindaco di Giovinazzo Tommaso De Palma, Giovanni Saccomanno e tutti gli amici della scuola di ciclismo intitolata a Vincenzo oltre ovviamente allo Squalo» commenta Marina Romoli.

Marina

Articoli Correlati

A La Rosina una cena con i fiocchi

A La Rosina una cena con i fiocchi

Ieri al ristorante La Rosina di Marostica abbiamo vissuto una serata splendida circondati dall’affetto di tanti amici e supporter della Marina Romoli Onlus. La seconda...

leggi tutto
EICMA for MRO, che spettacolo!

EICMA for MRO, che spettacolo!

Al termine di cinque giornate ricche di emozioni, dobbiamo inviare un doveroseo grazie a tutti i piloti e allo staff di EICMA Moto Live per aver voluto supportare...

leggi tutto
Muri Fermani 2014

Muri Fermani 2014

Domenica 21 settembre vi aspettiamo alla 6^ Muri Fermani, gara per amatori di 95 km (di cui i primi 70km completamente pianeggianti) aperta alla consulta valida come...

leggi tutto

Comments

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *