Che bello il Fuffenaffen

Per il secondo anno consecutivo Marco Aurelio Fontana in occasione della festa di fine stagione che organizza per i suoi tifosi ha deciso di supportare la nostra causa.
Quasi 200 persone tra ieri e oggi hanno risposto presente all’invito del Prorider della Cannondale Factory Racing e all’Hotel e Ristorante Mathis di Fiorenzuola d’Arda (PC) si sono divertiti diventando protagonisti della sesta edizione del Fuffenaffen.
Lunedì sera è iniziata la festa con il Megawatt Contest, la cena con il campione e la disco night. Questa mattina in 150 hanno affrontato il giro B-Road, bike ride tra asfalto e ghiaia di circa 40 km, e poi si sono rifocillati con la zuppa scalda rider prima di dirsi arrivederci all’anno prossimo.
Parte del ricavato della manifestazione, grazie alle donazioni corrispondenti ai pacchi gara con gadgets offerti dagli sponsor del Prorider Northwave, Prologo, Red Bull ed EthicSport, è stato donato in beneficenza alla Marina Romoli Onlus per sostenere la ricerca di una cura alla lesione spinale e aiutare giovani atleti rimasti gravemente infortunati a causa di incidenti in gara o allenamento.  Marina Romoli che è voluta essere presente alla pedalata spiega: «Marco Aurelio con la sua famiglia e i suoi tifosi è un grande sostenitore della nostra associazione e della nostra mission. Grazie a chi ha lavorato per rendere quest’evento possibile e a tutti i partecipanti. Mi sono divertita, alla prossima».

Marina

Articoli Correlati

Forza Eva

Forza Eva

Per chiudere il 2020 con il cuore gonfio di amore e speranza abbiamo destinato un contributo di 10.000 euro alla piccola Eva. Quest'anno, con la pandemia globale...

leggi tutto
Suiveur

Suiveur

Vi invitiamo a leggere questa bella intervista realizzata alla presidentessa della Marina Romoli Onlus da Suiveur, oltre la Corsa: Contro la felicità a tutti i costi:...

leggi tutto
Addio Michael

Addio Michael

Ti abbiamo applaudito come giovane campione, ti siamo stati vicini dopo il maledetto incidente del 2018, oggi doverti salutare a soli 21 anni ci spezza il...

leggi tutto

Comments

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *